Quanto è importante per le aziende offrire corsi di formazione ai propri dipendenti? Quali sono i corsi maggiormente richiesti sul lavoro? In questo studio Capterra svela come le aziende possono attrarre talenti facendo leva sulla formazione interna.

formazione aziendale dipendenti header

Negli ultimi anni il mondo del lavoro ha subito molti cambiamenti: dal periodo delle dimissioni di massa, a trend come il job hopping, ovvero “saltare” da un posto di lavoro a un altro. Questo probabilmente è dovuto al cambiamento che le persone hanno implementato nelle loro vite, ai bisogni che oramai hanno e al tipo di vita che vogliono avere, la quale include un lavoro che li soddisfi in termini di remunerazione e di valorizzazione. 

Quando si cerca un nuovo lavoro le persone tendono a non guardare più solamente lo stipendio ma altri fattori che vanno a influenzare la vita stessa; che sia un lavoro ibrido, che abbia orari flessibili o che offra una formazione personale. 

Dall’ultimo studio condotto da Capterra emerge che il 49% dei rispondenti ritiene molto importante avere dei corsi educativi offerti dall’azienda.

La formazione interna dei dipendenti riveste un ruolo sempre più importante ed è considerata uno dei benefit più richiesti. Le aziende possono offrire la formazione sul posto di lavoro in molti modi, come ad esempio attraverso seminari in presenza, formazione sul posto di lavoro o corsi online tramite piattaforme LMS.

Capterra ha voluto analizzare l'importanza dell'istruzione e delle opportunità di apprendimento sul posto di lavoro. Per farlo, sono stati intervistati 1024 dipendenti italiani che hanno accesso a corsi online sul posto di lavoro e che li usano per formarsi di età compresa tra i 18 e i 65 anni; la metodologia completa può essere consultata alla fine dell'articolo.

Quali sono i metodi di formazione aziendale preferiti dai dipendenti?

I corsi di formazione vengono offerti sempre di più dalle aziende, in questo modo i dipendenti hanno la possibilità di rimanere aggiornati e di ricevere nuovi stimoli.

La formazione aziendale può venire impartita in maniere differenti: si possono svolgere corsi online, workshop in ufficio o seguire delle masterclass. Di seguito presentiamo i metodi preferiti dai rispondenti.

metodi di formazione aziendale preferiti

Il 37% preferisce lezioni online con scadenze flessibili 

Le lezioni online permettono ai dipendenti di studiare un nuovo argomento nel luogo in cui si preferisce farlo, che sia l’ufficio, la casa o un qualsiasi posto con una connessione Wi-Fi. 

Uno dei vantaggi dell’offrire corsi online è quello di poter ascoltare o vedere nuovamente una lezione nel caso non si sia compreso pienamente qualche passaggio. 

Un altro fattore di non poca importanza è la flessibilità delle scadenze. Questi corsi solitamente possono essere personalizzati e il piano di studio può essere modificato durante il suo svolgimento, così da poter cambiare e allineare le date di scadenza in base ai propri ritmi lavorativi.

Consiglio per le PMI:

Un tool LMS può aiutare notevolmente le aziende a distribuire corsi online ai dipendenti. 

Secondo gli intervistati i maggiori benefici che derivano da queste piattaforme sono:

  • Flessibilità di scegliere quando svolgere un corso, per il 50%
  • Convenienza di svolgere un corso da casa o da dove si vuole, per il 45%
  • Capacità di progredire secondo il proprio ritmo, per il 28%

Usare queste piattaforme aiuta i dipendenti ad avanzare nella loro carriera e conoscenza professionale dando loro la possibilità di rimanere motivati e di gestirsi il proprio apprendimento.

Il 35% preferisce training sul posto di lavoro

Un altro metodo utilizzato ed efficace per offrire formazione in azienda sono i training sul posto di lavoro. È possibile apprendere molto dalle persone con cui si lavora, sia dai manager che dai colleghi stessi. 

Un termine di cui si sente probabilmente spesso parlare è lo shadowing. Fare shadowing significa letteralmente essere l’ombra di qualcuno, in questo caso può essere un collega, così da vedere e imparare le differenti azioni che vengono svolte in una certa posizione lavorativa. Questo può avvenire sia di persona, letteralmente guardando come un collega lavora, o online, condividendo lo schermo o utilizzando sistemi per videoconferenze, così da supportare i team da remoto.

Consiglio per le PMI:
Altre attività che possono essere svolte sul luogo di lavoro sono il mentoring o il coaching.

Il mentoring è una metodologia di apprendimento solitamente uno a uno, in cui un mentore (una persona con una maggiore esperienza) aiuta una persona con meno esperienza a sviluppare determinate competenze. Un mentore, tra le attività da far svolgere, può proporre sessioni di shadowing e riunioni regolari per parlare dello sviluppo delle competenze.

Il 34% preferisce metodi di formazione aziendale mista

L'apprendimento misto utilizza una combinazione di apprendimento online e faccia a faccia.

I metodi di apprendimento misto consentono di stimolare e sviluppare skills differenti per il dipendente. Se da un lato infatti un corso online permette di apprendere teoricamente determinate nozioni, sul luogo di lavoro è possibile interagire faccia a faccia e assimilare informazioni che magari non vengono messe per iscritto. 

Consiglio per le PMI:
Le aziende, per coinvolgere su maggiori livelli i propri dipendenti possono fornirsi di software per creare corsi e-learning: questi strumenti consentono alle aziende di creare i propri corsi di apprendimento e di combinare la formazione online e offline.

Il 65% dei dipendenti ritiene che i corsi online siano vantaggiosi sia per loro che per l'azienda

Tutti i partecipanti all’indagine hanno la possibilità di svolgere corsi di formazione online all’interno della propria azienda. Tuttavia, quanto spesso i dipendenti utilizzano effettivamente questi strumenti?

Il 62% dei rispondenti afferma di usare piattaforme di apprendimento online almeno una volta al mese; il 21% li usa ogni settimana mentre il 6% ogni giorno.

I corsi online in azienda permettono sia di migliorare le abilità inerenti al proprio lavoro, che di imparare e sviluppare nuove skills così da poter intraprendere carriere differenti. È importante quindi che i corsi offerti ai dipendenti siano coerenti con il business in cui si lavora, così da permettere di ottenere risultati soddisfacenti. 

Il 68% degli intervistati trova i training che svolge tramite piattaforme LMS “piuttosto allineati” con il lavoro che svolge ed il 25% li trova “molto allineati”.

Inoltre, offrire corsi online, è un beneficio non solo per i dipendenti che hanno la possibilità di accedere a risorse che permettono loro di imparare, ma per l’azienda stessa che potrà trarre vantaggio dall’apprendimento dei suoi impiegati. Il 65% dei rispondenti è infatti d’accordo che a beneficiarne sono in egual misura le aziende e i dipendenti stessi. 

Consiglio per le PMI:

Le piattaforme di e-learning consentono di erogare formazione online ad aziende, scuole e università. Attraverso queste piattaforme, gli utenti possono seguire interi corsi a distanza, ma anche singole lezioni. 

Attraverso le piattaforme di e-learning, gli utenti possono creare i propri corsi online, condividere materiali interattivi come video o audio e offrire un servizio personalizzato in base alle proprie esigenze. 

In questo modo le aziende possono offrire formazione e assegnare corsi obbligatori basati sulle necessità della compagnia, per esempio training sulla sicurezza, sulla conformità o sulle norme specifiche aziendali.

Quali sono le motivazioni che spingono i dipendenti a seguire un corso online sul lavoro?

Svolgere dei corsi online permette di raggiungere più obiettivi, può aiutare infatti a ottenere una promozione, può aiutare ad ampliare le conoscenze richieste per svolgere il lavoro attuale e può aiutare in aree personali che al di fuori dell’azienda non è possibile sviluppare. 

Il 44% è infatti motivato a svolgere training online per imparare di più nel proprio lavoro; il 34% perché ha bisogno di una determinata certificazione mentre il 31% per avere una promozione e per voler sviluppare nuove skills.

motivazioni per seguire formazione aziendale

Quali tipi di formazione aziendale possono offrire le PMI?

Un altro fattore di alta importanza è far sì che i dipendenti possano proporre e scegliere i corsi online che vogliono svolgere. Di seguito vengono mostrati i training che gli intervistati vorrebbero ricevere e come questi possono beneficiare sia le aziende che i dipendenti stessi.

1. Formazione per lo sviluppo professionale

dipendenti vogliono corsi sviluppo professionale

Sul lavoro è importante avere tanto competenze tecniche, chiamate anche hard skills, quanto competenze trasversali, conosciute come soft skills.

Le soft skills sono le competenze legate all’intelligenza emotiva; quelle competenze che permettono di relazionarsi con i colleghi nel modo migliore così da risolvere problemi, sviluppare nuove idee e gestire le responsabilità. 

Per avere dei buoni leader nelle aziende è quindi di grande importanza che vengano impartiti corsi che aiutino a sviluppare queste abilità trasversali. In questo modo, inoltre, quando si rende disponibile una posizione di leadership, l'azienda è in grado di promuovere dall'interno piuttosto che cercare candidati esterni.

Consigli per le PMI:

Fornire corsi di leadership aiuta i manager dei team e i colleghi stessi a portare maggiori risultati in azienda. 

Un corso di leadership dovrebbe trattare le caratteristiche più importanti per la leadership umana che, secondo Gartner, sono:

  • Empatia: sviluppare skills empatiche aiuta a porsi nella situazione dei propri colleghi, in questo modo si crea un maggiore rispetto ed è possibile trovare soluzioni comuni a eventuali problemi.
  • Adattabilità: con tutti i cambiamenti che vi sono sia per fattori esterni che interni alle imprese è fondamentale imparare ad adattarsi alle nuove situazioni, a comprenderne i punti di debolezza e risolverli.
  • Autenticità: è importante insegnare ai futuri leader a essere autentici così da essere da esempio per i collaboratori. 

2. Formazione per sviluppare competenze tecniche e digitali

dipendenti vogliono corsi per competenze tecniche 

Oltre allo sviluppo delle soft skills viste precedentemente è comunque essenziale avere le hard skills. Le aziende devono quindi assicurarsi che i dipendenti abbiano le conoscenze tecniche dei sistemi che utilizzano.

Quando per esempio si implementa l’utilizzo di una nuova piattaforma, è bene che vengano impartiti dei corsi a tutti i dipendenti che la dovranno utilizzare, così da mostrare le funzionalità e poterla utilizzare traendone i massimi benefici.

Con il progredire della tecnologia è importante anche tenere d’occhio le tecnologie emergenti e i nuovi trend, come l’utilizzo corretto di strumenti di IA generativa, così da non rimanere nell’obsolescenza. In questo caso i training permettono di informare e far comprendere strumenti che ancora non sono stati implementati, ma che potrebbero venire in aiuto. 

3. Formazione sulle conoscenze del settore

dipendenti vogliono corsi su conoscenze del settore

Nella carriera di una persona possono avvenire molti cambiamenti: può essere che una persona voglia rivoluzionare totalmente il proprio lavoro e sviluppare nuove competenze in uno stesso settore, oppure può portare le sue conoscenze e applicarle in un’industria differente. 

I dipendenti hanno spesso background differenti, interessi differenti e quindi c’è chi può avere meno conoscenza rispetto ad altri del settore in cui opera la propria azienda. 

Fornire corsi che spiegano apertamente come funziona un determinato tipo di settore, che sia tecnologico, moda o alimentare, permette ai dipendenti oltre ad ampliare la propria conoscenza, di comprendere maggiormente gli sviluppi aziendali e il lavoro che svolgono. 

Quasi la metà delle volte, le proposte dei corsi vengono dal management

Come visto nella sezione precedente, la maggior parte degli intervistati è convinto che somministrare corsi in azienda sia di beneficio sia per i dipendenti che per l’azienda stessa.

Chi dovrebbe quindi garantire che questi corsi vengano offerti? 

Secondo il 48% dei rispondenti solitamente le proposte di corsi vengono da parte del management o dai superiori, per il 26% le proposte solitamente vengono dai dipendenti mentre per il 24% avvengono da entrambe le parti. 

Secondo gli intervistati che lavorano in aziende in cui i dipendenti possono proporre nuove iniziative di formazione, c'è una chiara motivazione principale che spinge i dipendenti a fare queste proposte: il 71% afferma che la motivazione principale è l'apprendimento di nuove competenze. In minor misura, il 43% è motivato dall'idea di migliorare le prestazioni nel proprio lavoro attuale e il 24% afferma che la motivazione è legata all'avanzamento di carriera e alle promozioni.

Come proporre e realizzare iniziative di formazione aziendale

Attraverso le piattaforme e-learning è possibile creare i propri corsi online, condividere materiali interattivi come video o audio, offrendo un servizio personalizzato in base al tipo di bisogno.

Quando si crea un corso di e-learning è fondamentale tenere presente i seguenti punti:

  • Definire l’obiettivo del corso: identificare le aree in cui i dipendenti possono aver bisogno di formazione e definire chiaramente cosa si ottiene seguendo il corso.
  • Definire il pubblico di riferimento: comprendere chi all’interno dell’azienda usufruirà del corso, se solo team specifici, se solo a certi ruoli o se può essere seguito da tutti i dipendenti.
  • Definire gli obiettivi delle lezioni: ogni obiettivo che si vuole ottenere con il corso deve poter essere misurato per vedere se le nozioni sono state assimilate o meno. Si devono quindi definire KPIs come votazioni o test. 

Creare team di talento con la formazione aziendale online

Offrire corsi di formazione ai propri dipendenti permette alle aziende di creare team talentuosi e motivati, dando la possibilità di formarsi continuamente e di non cadere nella noia della ripetitività.

I corsi offerti devono trattare argomenti di diverso tipo, dall’approfondimento delle competenze più tecniche, allo sviluppo personale di competenze trasversali come la comunicazione in azienda o l’ascolto attivo. 

Infine, offrire corsi di formazione ai dipendenti rende le aziende stesse più attrattive rispetto a quelle che non ne offrono; è quindi un vantaggio reciproco per le imprese e i dipendenti stessi. 

Vuoi saperne di più? Consulta il nostro catalogo di software LMS per scoprire altri programmi.


Metodologia: 

Per raccogliere i dati di questo studio, Capterra ha condotto un sondaggio nell'agosto 2023. A tal fine è stato selezionato un campione di 1024 partecipanti. 

I criteri di selezione dei partecipanti sono:

  • Dipendenti a tempo pieno o parziale di età compresa tra i 18 e i 65 anni.
  • Devono avere accesso a corsi online sul posto di lavoro e utilizzarli come parte della loro formazione.

Il campione è rappresentativo della popolazione italiana.