Attacchi informatici: come difendere il tuo business dalle minacce digitali

Pubblicato il giorno 26/6/2020 da Chiara Casse e Lucca Rossi

Come difendersi dagli attacchi informatici

L’argomento degli attacchi informatici tende a ricorrere con una certa frequenza tra le prime pagine mondiali. Aziende come PlayStation, eBay, Yahoo e JPMorgan sono alcune di quelle che hanno fatto notizia per aver subito un cyberattacco.

A giudicare dalla copertura mediatica che ricevono i crimini di questo tipo, sembrerebbe che le realtà più colpite dagli attacchi digitali siano le grandi aziende e le istituzioni. Ma in realtà non è così!

Più del 50% di tutti i cyberattacchi interessano aziende di piccole dimensioni, che risultano essere evidentemente molto vulnerabili. Vuoi perché non hanno un vasto portfolio clienti o perché il loro fatturato non glielo permette, molti imprenditori smettono di investire in sicurezza informatica, ed è proprio questo a renderli soggetti più a rischio.

Continua a leggere per scoprire i principali danni degli attacchi informatici e alcuni consigli su come difendere la tua azienda, come ad esempio investendo in sicurezza digitale con un software per la cyber-sicurezza.

Le PMI nel mirino dei cyberattacchi

Esistono alcuni specifici fattori che rendono alcune PMI un facile obiettivo per gli hacker. Vediamoli:

  • Assenza di iniziative di cybersicurezza
  • Mancanza di formazione e consapevolezza dei dipendenti sui rischi informatici
  • Possesso di dati importanti come numeri di carte di credito dei clienti
  • Mancanza di una piattaforma esterna per la conservazione dei backup e la protezione dei dati

Va inoltre tenuto a mente che gli attacchi informatici sono particolarmente deleteri proprio per le PMI, che possono improvvisamente subire la perdita di dati importanti o essere impossibilitate ad accedere al sistema, per non parlare dei danni causati ai clienti e delle ripercussioni in termini di immagine.

Episodi di elevata gravità possono portare al fallimento: le statistiche indicano infatti che circa il 60% delle PMI vittime chiudono i battenti sei mesi dopo aver subito l’attacco.

Per farti un’idea della gravità, la società di servizi Code Spaces non ha aspettato nemmeno un mese, sono bastate poche ore! Gli hacker avevano eliminato la maggior parte dei backup e dei dati dei clienti. Di conseguenza, il costo per risolvere il problema e rimborsare i clienti rendeva l’operazione impraticabile. Con la reputazione ormai compromessa ed economicamente devastata, l’azienda decise di arrendersi.

Casi come questo corroborano indiscutibilmente la necessità di investire in misure preventive.

5 tipi di attacchi informatici

Le minacce del mondo online, oltre ad aumentare di anno in anno, sono sempre più sofisticate e puntano a degli obiettivi ben precisi: accedere illegalmente ai dispositivi e rubare informazioni sensibili. Vediamo insieme alcuni tipi di crimini informatici.

1. Malware

Il malware è un software malevolo che, attraverso il download di file sospetti da parte dell’utente, consente all’autore del crimine di ottenere l’accesso non autorizzato a dati di terze parti. I malware più conosciuti sono i virus, gli spyware, i trojan (o trojan horse) e i ransomware.

2. Ransomware

Si tratta di un tipo di crimine digitale con il quale l’hacker sequestra i dati della vittima e, a partire da quel momento, addebita una tariffa per il loro riscatto, forzando molte aziende a cedere all’estorsione. In alcuni casi sono stati chiesti fino a 70.000 euro per il riscatto.

3. Phishing

Attacco di phishing

È probabile che tu abbia già avuto a che fare con questo tipo di attacco. Il phishing è il tentativo di ottenere dati quali password e numero di carte di credito attraverso e-mail fraudolente che imitano quelle di fonti affidabili. Una pratica comune è anche quella di creare pagine false che simulano i siti web delle banche con lo stesso intento di rubare dati sensibili.

4. Ingegneria sociale

Con questo metodo il criminale induce con l’inganno i dipendenti di un’azienda a fornire l’accesso a dati importanti. La minaccia è veicolata da fonti che sembrano affidabili, come un messaggio di un collega, ma che arriva probabilmente da un account violato ed è accompagnato da un link il cui scopo è quello di compiere il reato.

5. DDoS (Distributed Denial of Service)

Lo scopo del DDoS (Distributed Denial of Service) è quello di rendere inaccessibile un server, un’applicazione o un’infrastruttura. Si tratta di un attacco molto frequente nei servizi online come gli e-commerce.

Che cos’è la sicurezza informatica?

A questo punto dell’articolo ti starai chiedendo come difendere la tua azienda da queste minacce digitali. Vediamo allora cos’è la cyber-sicurezza e come questa pratica può proteggerti dai pericoli dell’ambiente digitale.

Nota anche con il termine inglese cyber security, la sicurezza informatica consiste in misure preventive per proteggere il sistema informatico aziendale da accessi non autorizzati. Consente di minimizzare il rischio di un accesso abusivo a informazioni importanti, preservando così l’integrità della tua azienda.

Le misure di protezione digitale sono fondamentali, soprattutto oggigiorno quando le società impiegano fino a otto mesi per identificare un attacco informatico. Per essere davvero efficace, la sicurezza informatica dovrebbe basarsi su tre pilastri essenziali: le persone, la reazione e la tecnologia. Vediamoli nel dettaglio!

Come difendersi dagli attacchi informatici

  • Persone

Il team building riveste un ruolo importante nelle misure preventive. Molti crimini vengono commessi a partire da errori elementari, ad esempio aprendo e-mail con contenuti falsi o scaricando file sospetti.

Investi in formazione continua, incentivando i dipendenti a creare password sicure e sensibilizzandoli sul pericolo di eventuali contenuti sospetti. Fomenta in loro un senso di responsabilità riguardo alla protezione digitale.

  • Reazione

Come gestisci gli attacchi informatici? Predisponi un piano d’azione nel quale definisci gli incarichi da svolgere. Così l’azienda sarà in grado di rispondere tempestivamente alle minacce.

I crimini informatici stanno diventando sempre più sofisticati, pertanto anche il tuo metodo di reazione deve evolvere alla stessa velocità.

  • Tecnologia

Dai programmi antivirus agli strumenti di backup, l’uso di un software per la sicurezza informatica è un tassello importante della tua strategia di prevenzione. Esistono diverse opzioni sul mercato che possono soddisfare le esigenze della tua azienda all’interno del budget disponibile.

Un altro consiglio è quello di usare un software per proteggere la posta elettronica. Questi strumenti difendono da minacce quali virus, SPAM, phishing, ransomware, ecc.

Vuoi saperne di più? Consulta il nostro catalogo di software per cybersecurity per scoprire altri prodotti.

Questo articolo potrebbe far riferimento a prodotti, programmi o servizi che potrebbero non essere disponibili nel tuo paese o potrebbero essere soggetti a restrizioni nel rispetto delle disposizioni legislative vigenti. Ti suggeriamo di contattare direttamente il provider per richiedere maggiori informazioni sulla disponibilità del prodotto e sulla sua compliance con le leggi locali.