3 funzionalità di learning management per l’upskilling e reskilling dei tuoi dipendenti

Pubblicato il giorno 30/11/2021 da Sierra Rogers e Chiara Casse

L’offerta di skill all’interno della tua azienda è inferiore rispetto alla domanda? Le tre funzionalità di LMS descritte di seguito ti permetteranno di iniziare a colmare questa lacuna.

eskilling e upskilling-IT-Capterra-Header

In una recente indagine pubblicata da Capterra, a oltre 1000 dipendenti aziendali è stato chiesto se avessero acquisito nuove competenze dall’inizio della pandemia COVID-19. La risposta del 37% degli intervistati è stata no.

Non si tratta di un problema soltanto a livello italiano. In base alle risposte ottenute in altri otto paesi, la situazione non è molto differente. In Germania il 70% degli intervistati afferma di non aver sviluppato nuove skill, così come il 64% in Francia e il 54% in Canada.

La vera rivelazione arriva confrontando questi dati con il fatto che il numero totale di skill richieste per lo svolgimento di un lavoro è aumentato del 10% anno dopo anno dal 2017 (il contenuto completo è disponibile in inglese per i clienti Gartner). 

Con una richiesta di nuove skill sempre in aumento e una situazione di stallo per quanto riguarda i piani di crescita personale dei dipendenti, è fondamentale che le aziende inizino a promuovere l’upskilling della propria forza lavoro. E con oltre un terzo di lavoratori attualmente in smart working, l’opzione più logica è quella di servirsi dell’apposita tecnologia

3 funzionalità di learning management da integrare alla tua strategia di reskilling e upskilling 

Se la tua azienda già dispone di una piattaforma LMS (Learning Management System), sei sulla buona strada.  Un sistema LMS costituisce un importante strumento di reskilling e upskilling che, se usato correttamente, è in grado di migliorare le competenze dei tuoi dipendenti.

Ed ecco perché siamo qui: per aiutarti a trarre il massimo profitto dalla tua piattaforma LMS. Di seguito analizzeremo in dettaglio tre funzionalità LMS in grado di potenziare l’upskilling del tuo lavoro e ti indicheremo come integrarle nella tua strategia.

Fai parte di quel gruppo di imprese che ancora non dispone di un tool di learning management? Il nostro Manuale per gli utenti ti fornirà tutte le informazioni necessarie su questi sistemi, comprese le funzionalità tipiche e i relativi costi.
  1. Percorsi di apprendimento personalizzati: crea un piano passo per passo per gli obiettivi di crescita personale dei tuoi dipendenti 

Sfortunatamente, non esiste un corso “universalmente adatto a tutti” per il reskilling e l’upskilling della tua forza lavoro. Anche all’interno di uno stesso dipartimento, è possibile che i dipendenti si concentrino sull’ottenimento di skill e competenze differenti in base ai ruoli svolti all’interno dell’organizzazione.

Ma c’è una buona notizia: i tool di learning management spesso includono funzionalità in grado di indirizzare i dipendenti verso percorsi di apprendimento personalizzati. In alcuni casi, sono gli stessi dipendenti a poter creare i propri percorsi, mentre in altri sono gli amministratori ad impostare i percorsi per loro. 

Ad esempio, SAP Litmos dispone di una funzionalità denominata “Competenze” che consente agli amministratori di identificare le lacune relative alle skill dei propri dipendenti e creare dei programmi di formazione per colmare tali lacune. 

elenco-di-competenze-di-un-alunni-in-sap-litmos
Elenco di skill aggiunte alle Competenze di un alunno in SAP Litmos (Fonte)

Come integrare i percorsi di apprendimento personalizzati alla tua strategia di reskilling e upskilling: 

Due sono gli aspetti da prendere in considerazione per la creazione di un piano di apprendimento personalizzato per i tuoi dipendenti: 1) Quali skill intendono sviluppare i tuoi dipendenti? 2) Quali tra queste competenze potrebbero apportare dei benefici alle esigenze aziendali in futuro?

Un ottimo primo passo è chiedere ai tuoi dipendenti di creare il proprio piano formativo individuale (PFI). Una volta completata questa operazione, sarà fondamentale che i dipendenti condividano tale piano con il proprio manager, in modo che vengano definite le skill più vantaggiose da acquisire e sviluppare a livello aziendale.

  1. Cataloghi di corsi online: come risparmiare tempo grazie a corsi strutturati da esperti in materia 

La creazione di un corso personalizzato può richiedere molta creatività e ingenti quantità di tempo, per non parlare della scelta dei contenuti e della loro stesura. Nella maggior parte dei casi, è possibile che esista già un corso virtuale riguardante le competenze o la tematica che desideri venga approfondita dai tuoi dipendenti.

Di fatti, numerosi sistemi di learning management dispongono di un catalogo di corsi preconfezionati da esperti nel settore in grado di promuovere l’upskilling della tua forza lavoro con il minimo sforzo. 

Skillsoft è soltanto un esempio di piattaforma di learning management in grado di offrire un esteso catalogo di corsi progettati specificamente per l’upskilling dei dipendenti. L’offerta è molto ampia e spazia da corsi sullo sviluppo del cloud a quelli di assistenza ai clienti.

corso-sulla-metodologia-agile-di-skillsoft
Corso sulla metodologia Agile di Skillsoft (Fonte)

Alcune piattaforme LMS consentono inoltre di accedere direttamente a corsi per l’ottenimento di certificazioni nel proprio ambito di competenza, come ad esempio Six Sigma, Project Management Professional (PMP) o Professional in Human Resources (PHR).

Come integrare i cataloghi di e-learning nelle tue strategie di reskilling e upskilling: 

Inizia a farti un’idea dei corsi a cui i tuoi dipendenti potrebbero essere interessati. I sistemi di learning management con offerte di eLearning sono soliti raggruppare i propri corsi in base agli argomenti, rendendo pertanto la ricerca un’attività relativamente semplice.

Se la tua piattaforma LMS dispone di una funzionalità per i percorsi di apprendimento personali, aggiungi i corsi rilevanti al catalogo dei tuoi dipendenti nell’ordine che ritieni più pertinente. Se invece tale funzionalità non è disponibile, ti consigliamo di progettare i percorsi di apprendimento dei tuoi dipendenti aggiungendo i corsi in un documento condiviso.

  1. Social learning: promuovi la knowledge retention mediante la collaborazione

In parole povere, il social learning riguarda l’apprendimento che avviene da o con gli altri. In un ambiente tradizionale, l’apprendimento sociale si verifica per pura circostanza. Ad esempio, nel caso in cui un compagno di classe pone una domanda, la cui risposta è utile anche per te. In un contesto remoto, invece, il social learning avviene molto più deliberatamente. Fortunatamente, numerosi tool di learning management sono stati progettati tenendo presenti le circostanze di apprendimento sociale che si producono nella vita reale.

Ad esempio, Docebo promuove la collaborazione tra studenti ed esperti del settore tramite la funzionalità “Chiedi all’esperto”. Altri sistemi di learning management dispongono inoltre di forum di discussione, servizi di messaggistica interni e funzionalità di gamification, come ad esempio tabelloni dei punteggi, per permettere agli studenti delle comunità virtuali di condividere le proprie idee.

la-funzionalità-di-social-learning-Chiedi-all-esperto-di-Docebo (Fonte)
La funzionalità di social learning “Chiedi all’esperto” di Docebo (Fonte)

Come integrare il social learning nella tua strategia di reskilling e upskilling:

Il social learning dovrebbe costituire una parte integrante nel percorso di upskilling dei tuoi dipendenti. Da un punto di vista manageriale, il miglior approccio da seguire consiste nel mettere in contatto i dipendenti con i propri colleghi esperti nel settore o in possesso delle stesse skill.

Successivamente, ti consigliamo di incoraggiarli a servirsi di qualsiasi funzionalità di social learning disponibile nella tua piattaforma LMS.

Alcune operazioni aggiuntive per rendere la tua strategia di reskilling e upskilling infallibile

Per generare un programma di upskilling efficace, Gartner consiglia di integrare lo studio individuale con il social learning e di rinforzare entrambi applicando al mondo reale le competenza acquisite (il contenuto completo è disponibile in inglese per i clienti Gartner).

Analogamente, il metodo 70:20:10 è un principio basato sull’idea che il 70% dell’apprendimento derivi dall’esperienza, il 20% dal lavoro e dalla collaborazione con gli altri e il 10% dalle formazioni o dagli apprendimenti formali.

Ciò significa che una strategia di upskilling efficace richiederà un mix di apprendimento formale, sociale e pratico. Una piattaforma di learning management ti permetterà di acquisire le prime due competenze, ma la parte pratica dipenderà esclusivamente da te.

Alcune raccomandazioni finali per completare il tuo processo di reskilling e upskilling:

  • Dopo aver completato un corso di eLearning, offri ai tuoi dipendenti l’opportunità di lavorare a progetti o a incarichi specifici che permettano loro di mettere in pratica le competenze acquisite.
  • Nei limiti del possibile, fai in modo che chi segue i corsi sia affiancato da un dipendente esperto in grado di aiutarlo ad applicare i concetti appresi a scenari reali di lavoro.
  • Promuovi incontri di follow-up con i tuoi dipendenti per verificare il loro processo di upskilling e accertati che si sentano sicuri delle proprie capacità.

Vuoi saperne di più? Visita il nostro catalogo completo di piattaforme LMS


Metodologia del sondaggio

Il sondaggio 2021 di Capterra sulle Risorse umane nella nuova era (Capterra HR in the New Era Survey 2021) è stato condotto nel mese di gennaio 2021. Sono stati intervistati i dipendenti di aziende con 2-500 persone nei seguenti paesi:

  • Germania (1098 risposte)
  • Regno Unito (1050 risposte)
  • Canada (1012 risposte)
  • Francia (1001 risposte)
  • Italia (1000 risposte)
  • Spagna (999 risposte)
  • Brasile (994 risposte)
  • Stati Uniti (922 risposte)
  • Paesi Bassi (883 risposte)

Le risposte costituiscono un campione rappresentativo (per età e sesso) della popolazione di ciascun paese. Le domande sono state formulate in modo da garantire che ogni intervistato ne comprendesse appieno il significato e l’argomento in questione.

Questo articolo potrebbe far riferimento a prodotti, programmi o servizi che potrebbero non essere disponibili nel tuo paese o potrebbero essere soggetti a restrizioni nel rispetto delle disposizioni legislative vigenti. Ti suggeriamo di contattare direttamente il provider per richiedere maggiori informazioni sulla disponibilità del prodotto e sulla sua compliance con le leggi locali.

Conosci l'autore

Content Analyst per Capterra. Esperta di tecnologia e responsabile degli studi su hi-tech e digitalizzazione rivolti alle PMI. Amante della natura e delle spiagge di Barcellona.

Content Analyst per Capterra. Esperta di tecnologia e responsabile degli studi su hi-tech e digitalizzazione rivolti alle PMI. Amante della natura e delle spiagge di Barcellona.