Gestione integrata del rischio (Integrated Risk Management, IRM)

La IRM combina gli strumenti di gestione del rischio utilizzati da un'azienda. Questo consente alle organizzazioni di centralizzare le proprie attività di gestione del rischio. Permette inoltre alle aziende di proteggersi dagli eventi negativi come i tempi di inattività e gli attacchi informatici da una singola posizione facilmente accessibile. La IRM comprende sei attributi: -Strategia: la IRM abilita e implementa un framework in grado di aumentare le prestazioni di valutazione del rischio attraverso la governance e il concetto di proprietà del rischio. -Valutazione: questo metodo identifica, valuta e assegna priorità ai rischi che possono avere un impatto su un’organizzazione.  -Risposta: un'organizzazione può identificare e implementare processi aziendali che riducono i rischi. -Comunicazione e creazione di report: un'organizzazione può identificare i metodi migliori per monitorare e informare le parti interessate sulle proprie strategie di risposta al rischio. -Monitoraggio: la IRM identifica e implementa processi in grado di monitorare governance, responsabilità, conformità e proprietà del rischio in modo che un'azienda possa mitigare i rischi in ogni aspetto della propria organizzazione. -Tecnologia: un'efficace gestione del rischio si basa su tecnologie come le soluzioni IRM (IRMS).

Gestione integrata del rischio (Integrated Risk Management, IRM): ecco cosa devono sapere le piccole e medie imprese

Le PMI utilizzano l'IRM per consolidare gli strumenti di gestione del rischio in una visione completa per dirigenti e responsabili della sicurezza. Le organizzazioni possono quindi: -Creare una cultura di consapevolezza del rischio -Condividere informazioni strategiche con parti interessate e altri partner -Aumentare la conformità -Migliorare la comunicazione nell’ambito dei controlli del rischio -Gestire in maniera efficiente le potenziali minacce

Termini correlati