Cosa sono le mappe mentali e come agevolano i processi di brainstorming

Pubblicato il giorno 9/2/2021 da Chiara Casse e Amanda Kennedy

Le mappe mentali possono fornire alle piccole aziende un notevole vantaggio competitivo in caso di riconversione aziendale o di generazione di un nuovo flusso di entrate.

Che cosa sono le mappe mentali

Le mappe mentali potrebbero rappresentare la tecnica di brainstorming di cui la tua azienda ha bisogno per sviluppare soluzioni creative nell’ambito della pandemia che stiamo vivendo, per rinnovare il tuo modello di business, per migliorare il servizio di assistenza ai clienti o addirittura per generare un nuovo flusso di entrate con il fine di garantire un business fiorente in un’economia sempre più digitale.

Inoltre, numerosi imprenditori possono beneficiare delle mappe mentali per dare uno slancio alla creatività aziendale, per risolvere le difficoltà nella conversione dei servizi da persona a virtuali e per incentivare la collaborazione tra i team in remoto.

Nel presente articolo descriveremo in dettaglio il concetto di mappe mentali e il loro funzionamento nell’ambito delle aziende di piccole dimensioni, indicando inoltre i vantaggi associati all’impiego di software per mappe mentali.

Cosa sono le mappe mentali?

Una mappa mentale è un tool di brainstorming in grado di rappresentare in forma visiva le relazioni tra le idee. Vengono utilizzati nodi per le idee principali, mentre le linee che si diramano da tali nodi indicano le idee associate a quelle principali.

Le mappe mentali furono introdotte negli anni settanta dal cognitivista inglese Tony Buzan, il quale fornì le seguenti regole e linee guida:

  • Utilizza un’idea centrale, come un’immagine, un argomento o una parola
  • Associa ciascuna idea principale a un singolo ramo
  • A ciascun sottoargomento dovrà corrispondere un sottoramo
  • Serviti dell’enfasi e rappresenta visivamente ciascuna associazione
  • Usa tre o più colori
  • Scegli una parola chiave o un’immagine per ciascuna linea
  • Scrivi tutte le parole in modo chiaro servendoti delle lettere maiuscole o minuscole
  • Lascia dello spazio bianco per aggiungere nuove idee o nuovi argomenti che emergeranno durante il brainstorming
  • Dai libero sfogo alla tua immaginazione
  • Sviluppa il tuo stile personale per l’elaborazione di mappe mentali

Come creare una mappa mentale e perché utilizzare un software?

Attenendoti alle regole riportate nella sezione precedente, potrai creare facilmente una mappa mentale servendoti di una penna e di un foglio. Personalmente, anche ai fini della condivisione tra team che si trovano ad operare in remoto a causa della pandemia, consiglio l’utilizzo di un tool dedicato.

I software per mappe mentali consentono di spostare facilmente gli elementi e di correggere gli errori. Grazie all’impiego di questi tool, è possibile condividere le mappe mentali digitali con i colleghi mediante un semplice link. Inoltre, numerosi software sono dotati di modelli di mappe mentali predefiniti per facilitare la creazione di connessioni e nodi senza dover iniziare la progettazione completamente da zero.

Quali sono i vantaggi associati alle mappe mentali per le piccole aziende?

Le mappe mentali sono un ottimo tool per le aziende di piccole dimensioni: rappresentano un’eccellente tecnica di brainstorming da utilizzare quando ci si sente bloccati o quando si ha bisogno di aiuto per ideare soluzioni nuove e creative.

Le mappe mentali:

  • Funzionano perfettamente per i piccoli team. I gruppi di brainstorming dovranno essere composti da poche persone (indicativamente lo stesso numero di persone che si siederebbe attorno a un tavolo per mangiare una pizza e discutere il programma delle prossime vacanze). Poiché presso le aziende di piccole dimensioni i team sono già ridotti, le mappe mentali rappresentano lo strumento perfetto per il brainstorming.
  • Consentono di creare ottimi strumenti per l’analisi della concorrenza. Le piccole aziende si ritrovano spesso ad affrontare una concorrenza spietata. Le mappe mentali consentono di identificare in forma visiva i principali concorrenti presenti sul mercato e i loro punti di forza, in modo da analizzarli e di conseguenza aggiungerli alla tua offerta di prodotti e servizi in un secondo momento.
  • Permettono di definire i ruoli con maggiore trasparenza. Presso le aziende di piccole dimensioni, i lavoratori sono soliti svolgere numerosi incarichi. Grazie alle mappe mentali, sarà possibile lavorare a stretto contatto con i dipendenti per definirne in modo più chiaro i ruoli, in modo da stabilire priorità e generare valore nell’ambito aziendale.
  • Favoriscono l’apprendimento e la memoria, permettendo di conseguenza un miglioramento della pianificazione e dei processi futuri. I lavoratori intelligenti, versatili e orientati al problem solving sono fondamentali per le aziende di piccole dimensioni, in cui spesso svolgono ruoli diversi o lavorano in team con responsabilità multiple. Per la sua natura visiva, una mappa mentale può contribuire al miglioramento della memoria in quanto viene utilizzata come strumento per elaborare idee. Si tratta di un fattore estremamente vantaggioso nel caso di analisi post-portem di un progetto. In tal modo i dipendenti possono apprendere dagli errori del passato e fare in modo che non si ripetano in futuro, con il fine di garantire ai clienti un’esperienza  migliorata.
  • Promuovono soluzioni nuove e univoche in grado di dare nuovi impulsi alla tua azienda. Come è stato riscontrato nel caso dell’attuale pandemia, le aziende di piccole dimensioni possono essere particolarmente suscettibili alle grandi fluttuazioni economiche, pertanto è fondamentale poter contare su politiche di riconversione rapida. Grazie alle mappe mentali, è possibile utilizzare immagini, icone o altri elementi visivi per stimolare nuovi pensieri e nuove idee che potrebbero non emergere con un semplice brainstorming basato sul testo.

Differenze con  altre tecniche di visualizzazione

In che modo le mappe mentali si differenziano dalle altre tecniche di visualizzazione?

Mappe concettuali: si tratta di una tecnica più complessa rispetto alle mappe mentali. Le mappe concettuali, infatti, mostrano la relazione tra i componenti di un concetto specifico (ad esempio la scienza associata alla cottura del cibo) piuttosto che la libera associazione di idee (ad esempio nuove ricette per la preparazione delle uova).

Diagrammi a ragno: una mappa mentale rappresenta una tipologia di diagramma a ragno, ovvero un diagramma contenente un’idea principale da cui si diramano diversi sottorami, i quali ricordano le zampe di un ragno.

In tempi di incertezza, non sottovalutare l’importanza del pensiero creativo

Le mappe mentali costituiscono uno strumento molto efficace per il potenziamento della creatività e la promozione di nuovi modelli tra idee diverse. Si tratta di un metodo sottovalutato per la creazione di valore di business, in particolare nell’ambito di aziende alla ricerca di soluzioni creative per promuovere il contatto virtuale con i clienti in circostanze come l’attuale pandemia.

In tempi di incertezza come quelli odierni, è stato riscontrato che le aziende in grado di adottare politiche di riconversione rapida hanno più probabilità di sopravvivere. Ciò riguarda in particolare la capacità di investimento tecnologico e digitale per innovare business di tipo tradizionale.

I software per mappe mentali sono destinati a rivestire un’importanza sempre maggiore in quanto si prevede che  il numero di lavoratori in modalità smart working continuerà ad aumentare nel corso del 2021. In un mondo sempre più digitalizzato, i software per mappe mentali consentono di condividere rapidamente le proprie idee con i colleghi a distanza e rappresentano uno strumento indubbiamente più efficace rispetto alla creazione di diagrammi manuali. Permettono infatti di spostare e modificare più facilmente (e letteralmente) le idee invece di doverle cancellare.

Vuoi saperne di più? Consulta il nostro catalogo completo di software collaborativi per mappe mentali

Questo articolo potrebbe far riferimento a prodotti, programmi o servizi che potrebbero non essere disponibili nel tuo paese o potrebbero essere soggetti a restrizioni nel rispetto delle disposizioni legislative vigenti. Ti suggeriamo di contattare direttamente il provider per richiedere maggiori informazioni sulla disponibilità del prodotto e sulla sua compliance con le leggi locali.