5 consigli per la gestione di case vacanze in forma imprenditoriale

Pubblicato il giorno 2/3/2020 da Chiara Casse

gestione di case vacanze in forma imprenditoriale

Negli ultimi anni i siti che riguardano la  gestione di case vacanze in forma imprenditoriale hanno visto crescere a vista d’occhio il loro bacino di utenza.

Si tratta di un vero e proprio cambiamento culturale:  il mondo del turismo evolve velocemente e sempre più viaggiatori sono alla ricerca di soluzioni alternative ai classici hotel e B&B.

In un Paese come l’Italia, il cui patrimonio naturalistico e culturale è uno dei più apprezzati al mondo, puntare sul turismo e sull’accoglienza dei visitatori può rivelarsi un’attività soddisfacente anche in termini economici, oltre che personali.

La gestione di case vacanze in forma imprenditoriale, infatti, si annovera come un fenomeno in continua crescita tra coloro che hanno la fortuna di vivere in località balneari o luoghi di particolare rilievo culturale e che, essendo proprietari di appartamenti o villette, decidono di mettere questi alloggi a disposizione dei turisti che cercano una struttura in cui pernottare.

I vantaggi di questa attività sono molteplici. Innanzitutto, si tratta di un vero e proprio business che permette di ottenere delle entrate economiche, che si possono poi utilizzare per rientrare dei costi di gestione di una casa vacanze.

Inoltre, è è un modo per conoscere nuove persone e spiegare loro le bellezze e le attrazioni della propria città. Si tratta anche di far “vivere” una casa che, ad esempio, sarebbe lasciata a se stessa e che, se gestita in modo oculato e realistico, può trasformarsi in un’attività professionale redditizia, gestita cioè sotto forma di una vera e propria impresa.

Come in ogni nuovo business, gli aspetti tecnici di questo tipo di attività possono spaventare, soprattutto all’inizio.  Per questo motivo, l’utilizzo di software specifici permette di controllare al meglio ogni dettaglio e consente alla grande maggioranza dei proprietari di gestire la loro attività in totale serenità e sicurezza.

Sei proprietario di un appartamento o una villetta e vuoi sapere come fare a trarre profitto dalla gestione della tua proprietà? Dai un’occhiata allora ai nostri 5 consigli per gestire una casa vacanze in forma imprenditoriale.

5 Consigli per gestire una casa vacanze in forma imprenditoriale


  1. Accertati delle condizioni dell’immobile
  2. Cura gli aspetti fiscali e burocratici
  3. Utilizza software dedicati per gestire al meglio la tua attività e sii presente sui giusti canali
  4. Vizia il tuo ospite
  5. Sii accogliente e disponibile

1. Accertati delle condizioni dell’immobile

Se la tua intenzione è quella di sfruttare un immobile di proprietà o acquistarlo a fini turistici, è necessario accertarsi delle sue condizioni, dal momento che questo sarà messo a disposizione di terzi e che dovrebbe garantire quindi un certo standard di qualità per potervi trascorrere al meglio delle giornate di vacanza.

La gestione di una casa vacanze in forma imprenditoriale, comporta infatti valutare aspetti come l’agibilità e l’abitabilità della struttura, se gli ambienti interni sono organizzati in modo da garantire servizi igienici privati e camere abbastanza ampie da accogliere anche una famiglia, nonché l’adeguatezza degli impianti energetici e sanitari.

Insomma, si tratta di accertarsi se l’appartamento o la villetta siano in grado di accogliere un numero variabile di ospiti, garantendo a ognuno di essi un soggiorno più che soddisfacente.

Da valutare anche la posizione dell’immobile, che sia cioè vicino alle attrazioni principali del posto  e/o sia ben collegato da una rete di mezzi pubblici.

2. Cura gli aspetti fiscali e burocratici

Gestire una casa vacanze in forma imprenditoriale comporta l’adempimento di alcuni obblighi fiscali e burocratici fissati dalla normativa nazionale e da eventuali disposizioni regionali, che sono sostanzialmente differenti rispetto a una gestione occasionale di un alloggio o alla gestione in forma non professionale.

Per poter iniziare questo tipo di attività ci sono degli step burocratici che devi passare in quanto proprietario, ovvero:

  • Aprire una Partita IVA
  • Iscriverti alla Camera di Commercio
  • Iscriverti all’INPS alla Gestione Commercianti
  • Ottenere un’apposita Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA)
  • Avere la certificazione energetica dell’immobile (APE)
  • Sottoscrivere un’assicurazione per danni di terzi

Quando poi l’attività è in corso, devi comunque tenere presente l’adempimento dei costi per la gestione della casa vacanze, siano essi legati alla tassazione nazionale in materia di imprese e società o alla manutenzione dell’immobile stesso.

3. Utilizza software dedicati per gestire al meglio la tua attività e sii presente sui giusti canali

Per la gestione di una casa vacanze in forma imprenditoriale, è bene dotare la tua attività di un software gestionale che ti supporti durante tutte le fasi del business.

Ad esempio, esistono molti programmi con cui puoi gestire al meglio le tue prenotazioni, il calendario, la posta elettronica, i pagamenti e molto altro, in modo tale da avere sempre sotto controllo tutti gli aspetti che rientrano nella gestione professionale di una casa vacanze.

Per quanto riguarda in particolare le prenotazioni, attualmente una grossa percentuale di esse avviene tramite Internet e  canali come Trivago, Booking, Airbnb e tanti altri. Pertanto, è bene essere presente sulle principali piattaforme dedicate al turismo e alle prenotazioni degli alloggi, così da ottenere una maggiore visibilità e quindi più clienti per la tua attività.

4. Vizia il tuo ospite

Sebbene una casa vacanze offra una libertà maggiore per l’ospite rispetto a una camera di albergo, fa sempre piacere ricevere dalla società che gestisce l’immobile servizi che incrementano la sensazione di comfort nel corso soggiorno.  Alcuni esempi:

  • Wi-Fi gratuito e veloce
  • check-in di 24 ore
  •  TV satellitare con servizi in streaming
  • adattatori elettrici (alcuni dei tuoi ospiti potrebbero essere stranieri)
  • un kit di cortesia
  • i principali elettrodomestici per la cucina e la lavanderia

5. Sii accogliente e disponibile

L’accoglienza e la gentilezza del padrone di casa sono aspetti personali di particolare importanza apprezzati anche (o soprattutto) dagli ospiti più esigenti.

Avere a che fare con un gestore di case vacanze in grado di andare incontro alle necessità dei suoi visitatori e di metterli a proprio agio rappresenta sicuramente un vantaggio da non trascurare.

Ad esempio, può capitare che, durante il soggiorno, il cliente abbia qualche difficoltà nell’usare un elettrodomestico o abbia una richiesta da fare: ecco, in questo caso è bene mostrarsi sempre gentili e disponibili a risolvere l’eventuale problema, anche se questo dovesse presentarsi ad ore intempestive!

Infine, non dimenticare che ogni struttura, ristorante o locale che sia, è oggetto di recensioni da parte dei clienti su blog e piattaforme apposite; avere un atteggiamento positivo e fornire le migliori accortezze non può far altro che accrescere le valutazioni positive e di conseguenza anche la promozione della tua attività.

Sei già un esperto della gestione professionale di case vacanza? Raccontaci la tua esperienza nei commenti!

 

Questo articolo potrebbe far riferimento a prodotti, programmi o servizi che potrebbero non essere disponibili nel tuo paese o potrebbero essere soggetti a restrizioni nel rispetto delle disposizioni legislative vigenti. Ti suggeriamo di contattare direttamente il provider per richiedere maggiori informazioni sulla disponibilità del prodotto e sulla sua compliance con le leggi locali.

Seguici su