Lavoro da remoto: 3 consigli per una gestione ottimale del tuo team

Pubblicato il giorno 1/4/2020 da Chiara Casse e Taylor Short

Nuovi approcci di valutazione del lavoro da remoto e piani per l’implementazione di nuove tecnologie favoriscono l’aumento di motivazione e produttività.

Lavoro da remoto: 3 consigli per una gestione ottimale del tuo team

L’implementazione di nuove politiche di smart working sta consentendo alle aziende di risparmiare sui costi immobiliari e di ottenere al contempo miglioramenti significativi in termini di motivazione e produttività.

Tuttavia, quella che apparentemente può sembrare una situazione vantaggiosa per tutti, può facilmente rivelarsi un fallimento dopo aver distribuito i laptop ai dipendenti e aver spedito tutti a casa. Un team da remoto produttivo richiede di fatto una solida pianificazione anticipata.

Questa pianificazione include:

  1. L’individuazione delle attività che possono essere realizzate in remoto;
  2. L’instaurazione di un rapporto di fiducia con i membri del proprio team;
  3. L’implementazione dei tool di collaborazione adeguati;
  4. La valutazione delle prestazioni del team in base al lavoro svolto piuttosto che alle ore effettive di lavoro.

Che si tratti di un nuovo team appena creato che svolge lavoro da remoto o di uno già esistente, i tre consigli che ti forniamo di seguito ti permetteranno di ottenere i vantaggi legati a un team altamente produttivo, indipendentemente da dove esso lavori.

3 consigli per la gestione dei team che svolgono il loro lavoro da remoto

1. Potenzia il lavoro da remoto con la tecnologia adeguata

L’individuazione delle attività che la tua azienda può svolgere tramite lo smart working ti permetterà di identificare le infrastrutture e i tool di cui i tuoi dipendenti hanno bisogno. Per raggiungere la produttività aziendale necessaria e facilitare una gestione efficace sarà pertanto fondamentale disporre di un livello minimo di risorse.

Gartner consiglia di rivedere le seguenti considerazioni relative al lavoro da remoto e alle tecnologie aziendali impiegate per comprendere il tuo effettivo livello di preparazione per la gestione dei team da remoto (il report completo è disponibile, in inglese, per i clienti Gartner).

Tecnologia fornita dall’azienda I nostri dipendenti sono dotati di laptop? È necessario fornire loro una VPN per l’accesso remoto?
Videoconferenze Disponiamo della tecnologia necessaria per le videoconferenze? Come dobbiamo agire in caso di connessioni lente?
Tool di collaborazione Quali applicazioni sono in grado di favorire le interazioni fra i dipendenti che lavorano da remoto?
Assitenza tecnica La nostra attuale strategia di supporto è in grado di fornire assistenza per lo smart working?
Pianificazione delle risorse La nostra procedura di prenotazione delle sale o di noleggio dell’attrezzatura è sufficientemente semplice per i lavoratori da remoto che si devono recare in ufficio?

 

Questi tool non solo facilitano il lavoro da remoto, ma forniscono ai manager numerosi spunti di riflessione e diversi indicatori sulle prestazioni senza la necessità di dover ricorrere a conversazioni in persona.

2. Definisci i concetti di autorità, responsabilità e affiliazione

Il lavoro da remoto richiede la definizione da parte dei manager di tre fattori fondamentali nell’ambito delle modalità di lavoro e delle relazioni con i dipendenti. In modo meno tangibile, i concetti di autorità, responsabilità e affiliazione consentono ai lavoratori di mantenere la propria produttività e ai manager di valutare le prestazioni dei propri team in maniera adeguata.

3. Valuta in modo equo le prestazioni dei tuoi dipendenti

La fase finale per la gestione ottimale del lavoro da remoto consiste nel modificare il modo in cui valuti le prestazioni dei tuoi lavoratori. Oltre all’aumento dello smart working, Gartner prevede per il futuro un cambiamento da parte delle aziende nelle modalità di valutazione dei propri dipendenti.

Entro il 2022, oltre il 30% delle aziende avrà abbandonato gli approcci generici di valutazione delle prestazioni in favore di quelli personalizzati con il fine di supportare gli obiettivi associati alle varie funzioni aziendali.” Melanie Lougee ed Helen Poitevin, VP Analyst di Gartner (il report completo è disponibile, in inglese, per i clienti Gartner).

I metodi tradizionali di valutazione delle prestazioni dei dipendenti tendono a non essere efficaci in ufficio, figuriamoci nel caso del lavoro da remoto! Come già menzionato in precedenza, essere responsabile dei lavoratori a distanza significa anche saperne valutare la produttività in modo appropriato.

È pertanto fondamentale che i manager definiscano obiettivi chiari e indichino in modo esatto quali sono i risultati previsti. In questo modo sia i lavoratori da remoto che i dirigenti saranno in grado di riconoscere facilmente gli obiettivi definiti senza la necessità di essere fisicamente presenti nello stesso luogo.

Un modo semplice per iniziare? Poiché non puoi vedere i tuoi dipendenti in persona, non valutare le loro prestazioni in base alle ore di lavoro. Definisci piuttosto obiettivi precisi e stabilisci delle scadenze.

Potenzia i benefici del lavoro da remoto

Una gestione efficace dei team in remoto richiede un duplice approccio con la tecnologia, sia per quanto riguarda il lavoro svolto al di fuori dell’ufficio sia per l’accettazione dei diversi stili di lavoro adottati dai dipendenti.

Se la tua azienda non dispone di software VPN, di software per videoconferenze, di tool di collaborazione, di software per il supporto tecnico o di software per la pianificazione delle risorse, gli elenchi dei migliori prodotti sul mercato redatti da Capterra ti permetteranno di individuare le tecnologie adatte alle tue esigenze aziendali.

Una volta implementata la tecnologia necessaria, ricorda di promuovere sempre una relazione con il tuo team basata sulla fiducia, sulla responsabilità e sulla correttezza.

Questo articolo potrebbe far riferimento a prodotti, programmi o servizi che potrebbero non essere disponibili nel tuo paese o potrebbero essere soggetti a restrizioni nel rispetto delle disposizioni legislative vigenti. Ti suggeriamo di contattare direttamente il provider per richiedere maggiori informazioni sulla disponibilità del prodotto e sulla sua compliance con le leggi locali.