Cos’è la Gamification e quali benefici porta alla tua strategia di marketing

Pubblicato il giorno 22/10/2021 da Chiara Casse

Gamification cos’è-IT-Capterra-header

Viviamo in un periodo storico in cui il successo aziendale dipende in buona parte dalla capacità di un’impresa di sapersi relazionare con i propri clienti. Il processo di Customer Experience gioca ormai un ruolo fondamentale a livello di business. 

È il tipo di esperienza che sarai in grado di far vivere al tuo potenziale cliente, nel momento in cui interagisce con il tuo brand, a determinare o meno il suo ritorno. Dal primo momento in cui il cliente entra in contatto con la tua azienda a quello della conversione è importante saper instaurare una relazione che sia più duratura possibile.

Il potenziale cliente ha a disposizione un maremagnum di possibilità tra cui scegliere; di conseguenza ha progressivamente diminuito la sua soglia di attenzione durante la navigazione online. Oggi la vera sfida è riuscire a mantenere i clienti all’interno dei propri siti web, e-commerce o App. Distinguersi è ancora una volta la chiave per il successo. Ma come farlo in un contesto di questo tipo?

Moltissime imprese in tutto il mondo utilizzano una tecnica, ormai consolidata, in grado di stimolare l’attenzione dei propri utenti: la Gamification.

Cos’è la Gamification?

La Gamification consiste nell’applicare meccaniche del gaming ed elementi del game-design in contesti estranei al gioco tradizionalmente inteso.

Se ci pensi, il gioco è senza dubbio uno degli strumenti più potenti per raggiungere e comunicare con il proprio pubblico.Riuscire a rendere ludiche determinate meccaniche fa sì che l’utente si senta coinvolto durante il percorso di navigazione online.

Facendo leva su bisogni naturali come la competizione o il senso di appartenenza ad un gruppo, il consumatore viene coinvolto in un’esperienza in diretta comunicazione con il brand.

La Gamification consiste in livelli da superare, obiettivi da raggiungere e permette di competere con altri utenti, ricevendo premi e gratificazioni in base alle proprie performance.

Inserire la Gamification all’interno della propria strategia di marketing può portare vantaggi reali e quantificabili, come l’aumento dell’engagement  e il livello di visibilità, il consolidamento della brand awareness e la fidelizzazione dei clienti.

Come usare la Gamification nel marketing

Dopo aver capito cos’è la Gamification, per capire che come usarla possiamo aiutarci pensando al classico schema dei videogame. Quando giochiamo veniamo stimolati a compiere determinate azioni per raggiungere premi e obiettivi. Il videogame presuppone dei livelli da superare, così come punti e classifiche.

Questo tipo di meccaniche e dinamiche di gioco, applicate in contesti non ludici, rappresentano la Gamification.

La Gamification è particolarmente utilizzata sia a livello di marketing che a livello aziendale, in quest’ultimo caso per motivare i propri dipendenti e collaboratori a raggiungere obiettivi e terminare task. Se pensiamo alla Gamification nel marketing, questa viene utilizzata per molteplici scopi: dal coinvolgimento dell’utente fino alla sua fidelizzazione. 

La Gamification è dunque il trasferimento di concetti e sistemi tipici dei videogiochi- come  quiz, bonus, test e premi- in contesti non ludici, con l’obiettivo di veicolare messaggi, promuovere prodotti o servizi da parte di un brand.

In questo modo la user experience si trasforma “in gioco”, rendendo l’utente il vero attore protagonista dentro l’universo del brand, conducendolo in un percorso dove si ottengono riconoscimenti e premi.

Questo permette di raggiungere due obiettivi essenziali in ogni strategia: più engagement e migliore percezione della marca.

Esempi di strategie di Gamification di successo

Esistono moltissimi casi di Gamification applicati al marketing. Vediamo qualche esempio per comprendere meglio come funziona. 

Zombies, Run! è un’App di wellness per iPhone, Android e Apple Watch.  Per invogliare gli utenti a correre e dunque a scaricare l’App, i creatori hanno ideato un mondo parallelo, fuso con la realtà, che prende vita durante la corsa. Si tratta di un mix tra un fitness tracker e un videogame. 

Una volta scaricata Zombies Run! l’utente viene catapultato in un mondo post-apocalittico. 

Nelle sessioni di running, deve completare missioni, raccogliere oggetti e fuggire dagli zombie.

Un altro esempio ben riuscito di Gamification è Duolingo, la piattaforma e App per imparare una nuova lingua. In questo caso l’elemento di Gamification lo troviamo nei quiz da risolvere per riuscire a sbloccare nuovi livelli e guadagnare punti e ricompense. L’utente viene coinvolto fin da subito e invogliato a continuare il gioco e dunque imparare. Duolinguo ha riscosso moltissimo successo, tanto da essere stata eletta da Apple “Applicazione dell’Anno” nel 2013.

Infine, MyTaxi (oggi Free Now) ha applicato la Gamification con lo scopo di fidelizzare il cliente. L’applicazione per smartphone di prenotazione di taxi permette di ottenere codici sconto e promozioni a seconda della distanza percorsa. Inoltre, si ottengono vantaggi invitando nuovi amici a scaricare e utilizzare l’App.

Come funziona la Gamification?

La Gamification funziona perché agisce sui nostri bisogni naturali, soddisfandoli attraverso premi e gratificazioni. I punti fondamentali che la contraddistinguono sono le meccaniche, ovvero gli elementi base su cui si costituisce il gioco, e le dinamiche, ovvero i bisogni e i desideri che l’utente soddisfa durante le varie attività.

Vediamone alcuni:

  • Punti, crediti e ricompense

Non esiste un gioco senza uno scopo, utile per stimolare l’utente e misurare poi le sue performance. I punteggi, i crediti e le ricompense possono essere anche virtuali, ma sono imprescindibili per attività di questo tipo.

  • I livelli

Sono elementi che indicano le tappe di un percorso e si differenziano a seconda del grado di difficoltà. Inserire i livelli nel gaming permette di segmentare i vari utenti in una vera e propria scala gerarchica. Questo elemento stimola la competizione tra i partecipanti e la loro voglia di compiere nuove attività.

  • Le Sfide

Rappresentano le varie prove che l’utente deve affrontare durante il “gioco”. Superare le sfide può significare l’avanzamento di un livello, il raggiungimento di una ricompensa e così via.

  • Le Classifiche

Classificare gli utenti stimola loro a continuare a giocare e a migliorarsi in base al punteggio ottenuto.

Perché le PMI dovrebbero introdurre la Gamification nelle proprie strategie di marketing

Abbiamo visto come la Gamification aiuti ad instaurare un rapporto diretto e duraturo con i propri clienti. Un vantaggio potentissimo che ti consigliamo di sfruttare al più presto, pianificando e introducendo la Gamification in una prospettiva di marketing. 

Questo tipo di attività si presta bene per molteplici ambiti, non solo per il tuo sito internet o App mobile, ma anche per strategie social e campagne a pagamento. 

Attraverso la Gamification si possono raggiungere molteplici obiettivi; fondamentale sarà in ogni caso riuscire ad attirare l’interesse dell’utente e invogliarlo a tornare in contatto con il tuo brand.  Il focus deve essere quello di intrattenere il cliente prima, dopo e durante l’acquisto. 

Per fare Gamification è necessario un grande lavoro di preparazione, che include storytelling, l’eventuale creazione e sviluppo di App da scaricare, il sapiente utilizzo di software appositi, il posizionamento della marca e tanta creatività. 

Secondo Daniel H. Pink sono tre gli elementi cardine che servono per una strategia di marketing che includa la Gamification: 

  • Motivazione: l’utente deve essere coinvolto e spinto a continuare ad usufruire del servizio offerto;
  • Apprendimento: le campagne di Gamification devono avere un obiettivo finale, per stimolare il senso di competizione;
  • Libertà: l’utente deve essere stimolato alla partecipazione e divertirsi nel compiere le varie attività. È importante stimolare anche la sua curiosità. L’incertezza di ciò che accadrà successivamente ad un evento lo deve spronare a continuare la navigazione.

Inserire la Gamification nella tua strategia di marketing ti consente di aumentare l’engagement. 

È importante pianificare al meglio la tua strategia adeguandoti al tuo cliente ideale e al canale più opportuno per la tua comunicazione. In questo modo l’interazione degli utenti aumenterà, così come il sentimento positivo nei confronti del tuo brand. 

Il consolidamento della brand awareness è un altro vantaggio della Gamification. La tua marca sarà percepita come innovatrice rispetto ai competitor, così come attenta a consolidare e far crescere la propria community. In tema di fidelizzazione, i tuoi clienti saranno incentivati a parlare bene del tuo brand e dunque a tornare. 

Infine, la Gamification ti consente anche di profilare al meglio la tua clientela, estrapolando i dati del loro comportamento durante l’esperienza online. Individuando gli utenti più attivi e fedeli potrai creare delle offerte su misura, così come proporre i servizi e prodotti più adatti alla tua audience.

Perché servono tool specifici per fare Gamification?

Prima di approcciarti alla Gamification per la prima volta, ti consigliamo di prendere in considerazione dei tool specifici per evitare di incappare nei classici errori del principiante.

Essendo un settore molto tecnico, necessita di una ponderata pianificazione nonché di progettazione e studio.

Sul mercato odierno sono disponibili numerosi tool per ambiti e applicazioni differenti.

Se desideri introdurre la Gamification nel tuo contesto aziendale, è importante prediligere software che includano risorse per la formazione del personale e che aumentino sia il loro coinvolgimento sia una sana competizione tra team.

Se invece vuoi progettare campagne di Gamification per la tua strategia di marketing, è importante affidarsi a tool che stimolino l’engagement degli utenti e siano utili per aumentare la loro fidelizzazione al tuo brand. In questo caso, ti consigliamo di scegliere software in grado anche di monitorare e misurare i comportamenti degli utenti, in modo da profilare al meglio il tuo pubblico di riferimento.

Come cominciare ad introdurre la Gamification nella tua strategia di marketing

Per introdurre la Gamification nella tua strategia di marketing è necessario seguire semplici ma efficaci passaggi.  

Vediamo insieme quali criteri seguire per cominciare:

1) Individua gli obiettivi

Una strategia che si rispetti fissa sempre gli obiettivi da raggiungere. Definire gli obiettivi e le metriche di misurazione (KPI) è il primo passo per capire che cosa vuoi ottenere dalla Gamification. Al termine della campagna, sarà più semplice capire se le tue attività hanno avuto successo o necessitano di una revisione.

2) Definisci i destinatari

Definire il tuo pubblico di riferimento è fondamentale in questa fase. La strategia di Gamification deve essere cucita su misura sull’utente che intendi raggiungere. Tieni conto di tutti gli elementi che contraddistinguono il destinatario: l’età, la professione, gli interessi e il suo comportamento online sono tra questi. 

4) La motivazione

Una volta definito il tuo pubblico di riferimento, dovrai chiederti che cosa può spingerlo a giocare. Quali motivazioni lo potrebbero muovere? Quali ricompense potrebbe volere? Modella la meta e i benefit in base al tuo target, rendendoli chiari e stimolanti fin da subito. Solleticare il senso di sfida e di partecipazione in questa fase è fondamentale.

5) Le meccaniche di gioco

Identifica quali sono le meccaniche di gioco che possono stimolare le leve motivazionali del tuo utente. 

Definisci tutto ciò che contraddistingue il gioco: le regole, i punteggi, i livelli, le sfide e le competizioni. Sii coraggioso e innova. Le possibilità offerte dalle nuove tecnologie sono davvero infinite. Se devi osare, è questo il momento!

6) Monitora i risultati ed estrapola i dati ottenuti

Al termine della prima campagna di Gamification sarai in grado di monitorare i risultati raggiunti e trarre le conclusioni per migliorare le prossime campagne. Ricordati di estrapolare tutti i dati relativi i comportamenti degli utenti e utilizzarli a tuo vantaggio. 

Vuoi saperne di più? Visita il nostro catalogo completo di software per la Gamification.

Questo articolo potrebbe far riferimento a prodotti, programmi o servizi che potrebbero non essere disponibili nel tuo paese o potrebbero essere soggetti a restrizioni nel rispetto delle disposizioni legislative vigenti. Ti suggeriamo di contattare direttamente il provider per richiedere maggiori informazioni sulla disponibilità del prodotto e sulla sua compliance con le leggi locali.

Conosci l'autore

Content Analyst per Capterra. Esperta di tecnologia e responsabile degli studi su hi-tech e digitalizzazione rivolti alle PMI. Amante della natura e delle spiagge di Barcellona.

Content Analyst per Capterra. Esperta di tecnologia e responsabile degli studi su hi-tech e digitalizzazione rivolti alle PMI. Amante della natura e delle spiagge di Barcellona.